Colazione al volo: 3 proposte facili e salutari

Sarà capitato a tutti di non sentire la sveglia, di spegnerla o semplicemente di ritrovarsi alla porta di casa senza aver fatto colazione. Oppure c’è chi fa il pendolare, chi deve uscire di casa talmente presto che non ce la fa ad alzarsi all’alba e prepararsi qualcosa. Vi capisco.

… ok, no, non proprio. Per me la colazione è un momento sacro, è il mio primo #metime della giornata. Quello in cui posso rilassarmi e darmi la carica. Quello in cui posso coccolarmi un po’, prima di dover tornare alla realtà.



Mi rendo conto, però, che non tutti condividano questo punto di vista. Cosa fare, allora? Saltare la colazione? Meglio di no, perché altrimenti vi ritroverete ad aver più fame dopo, e sappiamo che rivolgerci al bar più vicino è sempre la scelta preferita.

Ecco allora qualche idea pensata appositamente per chi vuole iniziare la giornata con un pasto sano, ma proprio non ha il tempo (o la voglia) di mettersi a prepararlo o addirittura di gustarlo seduto a un tavolo. Sì, perché queste sono tutte colazioni da portar via e mangiare al volo. Potete prepararle in anticipo, portarle con voi e mangiarle quando siete più comodi. Unico handicap? Sono tutte colazioni fredde. Ma un bel caffè caldo dovrebbe risolvere tutto, no?

Colazione #1 : Overnight oats

overnight oats colazione al volo colazioni sana salutare fit healthy cibo sano avena fiocchi semi chia cacao

Instagram: @tuttadunpizzo

Questa è un’idea che piacerà particolarmente agli amanti del porridge, perché si tratta di una versione fredda di questo grande classico della cucina britannica. Troverete però che la consistenza è un po’ diversa, più compatta. E i fiocchi d’avena non si spappolano, quindi li sentirete molto meglio.

Gli overnight oats, come dice il nome, si preparano la sera prima e riposano tutta la notte. Al mattino vi basterà prenderli e portarli con voi, insieme a un cucchiaio.

Per preparare questa colazione avrete bisogno di un barattolo dalla bocca larga, nel quale verserete avena e acqua (o latte vegetale) in parti uguali. Al mix di acqua e avena potete aggiungere anche dei semi di chia, per aumentare la quota di proteine, fibre e grassi buoni. Io ne uso circa uno o due cucchiaini. Potete anche aggiungere un cucchiaino di miele, per rendere gli overnight oats più dolci.

Mescolate il tutto e aggiungete lo yogurt e i topping che preferite.

Colazione #2 : Chia pudding

chia pudding vegan colazione colazioni al volo sana salutare healthy fit

Instagram: @tuttadunpizzo

Ecco un’altra colazione che si prepara in barattolo la sera prima. Stavolta i semi di chia, opzionali in quella precedente, diventano un must.

Per il chia pudding occorre mescolare una parte di semi di chia con tre parti di acqua o latte vegetale. Io di solito mi regolo usando un cucchiaio di semi e tre cucchiai di acqua. Metteteli da parte per una decina di minuti, dopodiché aggiungete dello yogurt e mescolate tutto, finché non si sarà amalgamato per bene.

Decorate con i topping che preferite. Vi consiglio di usare un po’ di frutta fresca, così integrerete un po’ di zuccheri per darvi la carica.

Oppure potreste preparare un dolcino a strati, il chia pudding parfait.

Colazione #3 : Frutta fresca e frutta secca

banana mandorle colazione al volo sana salutare frutta fresca secca

E se dimenticate di preparare la colazione la sera prima? E se le altre due colazioni vi sembrassero troppo articolate e strane? Niente paura, ho qualcosa anche per voi. Perché mangiare sano, come cerco di dirvi spesso, non vuol dire complicarsi la vita.

Una colazione sana può essere costituita semplicemente da un frutto fresco e una manciata di frutta secca. Carboidrati, grassi buoni e qualche proteina, c’è tutto.

Potete scegliere il tipo di frutta che preferite, in entrambi i casi (purché si tratti di frutta di stagione, ovvio). Magari però le banane sono quelle che si trasportano con maggiore facilità. Quanto alla frutta secca, sbizzarritevi, ma occhio alle quantità: si tratta sì di un alimento sano, ma comunque calorico. Vi direi quindi di mantenervi su una decina di mandorle/nocciole oppure su tre noci (quindi sei metà sgusciate, se scegliete quelle).





Adesso non avete davvero più scuse per saltare la colazione. E non dimenticate l’aspetto economico, eh. Perché fare colazione al bar può costare poco, ma sicuramente facendola tutti i giorni vi ritroverete a spendere una fortuna!

 

Alla prossima!

 

Lascia un commento