Coinquilini sconosciuti e come gestirli

Dopo un piccolo sondaggio sul mio account instagram, ho scoperto che la cosa che terrorizza di più gli studenti al momento di diventare fuorisede è proprio la convivenza con altre persone. In altre parole, non tutti sono ben disposti verso la presenza di coinquilini sconosciuti.

Io ne ho passate tante, ma col senno di poi ho capito che, forse, i problemi che abbiamo con i nostri coinquilini sono colpa nostra. In minima parte, almeno. Come ci aspettiamo che gli altri capiscano cosa vogliamo se non glielo diciamo noi stessi? Ricordate: la telepatia non esiste. E non bisogna mai dare per scontato che la gente ci capisca (o che sia dotata di intelligenza).

amici coinquilini studenti fuorisede casa università studio

Quelli che vi presento oggi sono dei consigli che vorrei aver dato alla me di questi anni, per evitare molti dei problemi che ho avuto.

Volete scoprire come instaurare una convivenza civile, indipendentemente da chi vi capita in casa? Allora continuate a leggere!

Turni delle pulizie

pulizie turni casa studenti fuorisede università coinquilini amici pulire

La prima cosa da fare, che siate voi stessi dei maniaci della pulizia o no, è stabilire i turni delle pulizie. Con la casa pulita anche molti stress e problemi diminuiranno.

Il problema è assicurarsi che ognuno rispetti il proprio turno. Cosa si fa in questi casi? Il mio consiglio è stabilire una penitenza.

Prendete un bel barattolo (ce l’abbiamo tutti in casa) e decidete che chi non rispetta i turni deve mettere dei soldi nel barattolo. A voi e i vostri coinquilini la scelta della cifra.

Potrà sembrare estremo e un filino dittatoriale, ma a lungo andare vedrete che farà bene a tutti gli abitanti della casa.

A ognuno il suo: condividere o no?

ciotole piatti condividere coinquilini studenti fuorisede università

La condivisione può essere una bella cosa. Smette però di esserlo nel momento in cui o la gente se ne approfitta o le cose vengono maltrattate.

Un buon modo per assicurarsi la salvezza delle proprie scorte e dei propri strumenti è condividere con i propri coinquilini il minimo indispensabile. Ognuno fa la sua spesa e, se avete degli strumenti vostri (pentole, elettrodomestici o altro) vedete di tenerli per voi. Nulla vieta che offriate qualche gustosa ricetta ai vostri compagni di casa, o che vengano a chiedervi in prestito qualcosa e voi glielo concediate.

Ma se mettete a libera disposizione di tutti le vostre cose, sappiate che non sempre la gente le tratterà con la massima cura. Perché mai dovrebbe, quando voi gli avete detto in pratica che possono farci quello che gli pare?

Quando invece ti tocca chiederla in prestito, quella cosa, hai già chiaro in mente che non è tua e che forse dovresti trattarla con più cura.

Anche qui, magari non risulterete i più simpatici del mondo, ma vi garantisco che simpatia e generosità si possono dimostrare in tanti altri modi. Modi che non si concludono con le vostre cose in mille pezzi.

Budget per le spese della casa

soldi monete barattolo coinquilini budget casa bollette

Un po’ come il barattolo delle penitenze, usate anche un salvadanaio (o, più semplicemente, un altro barattolo) per le spese della casa.

Detersivi, carta igienica e magari cose come il caffè, che consumate tutti.

Ogni abitante della casa dovrà mettere una cifra fissa nel barattolo della spesa e ogni settimana e chi si trova a comprare qualcosa potrà semplicemente riprendere la cifra spesa da lì dentro.

In questo modo vi assicurate che tutti contribuiscano allo stesso modo alle spese casalinghe, anche se non tutti vanno a fare la spesa nello stesso momento.

I soldi del barattolo della penitenza potrebbero anche finire nel budget casa, se non sapete cosa farne!

Un’idea simile potete utilizzarla anche per le bollette, qualora non abbiate le spese incluse nel vostro contratto d’affitto. A tal proposito, vi lascio anche i mie consigli su come risparmiare sulla bolletta della luce.


E voi, come vi gestite con i vostri coinquilini? Scrivetemelo nei commenti!

Se avete qualunque domanda o richiesta di aiuto per la vita da fuorisede, non dimenticate che potete scrivermi su Facebook e Instagram. Chiedete e vi sarà dato!

Alla prossima!

Lascia un commento