Cerco casa disperatamente: edizione per studenti

L’estate sta finendo, l’inizio delle lezioni si avvicina. Ma… non avete ancora trovato un posto dove stare!
Ok, il posto perfetto probabilmente non esiste, ma ci sono delle piccole accortezze che potrete mettere in atto per trovare la stanza (o, più in generale, la casa) che fa per voi. E magari smettere di passare ore e ore su Easystanza o Immobiliare.it senza risolvere nulla. 

Ecco quindi qualche trucchetto che mi ha aiutata lungo il percorso e che, spero, potrà aiutare anche voi nella ricerca della vostra casa studentesca.

Non firmate N U L L A da soli

firma contratto casa stanza studenti universitari università fuori sede fuorisede affittacamere

Alla prima visita, non date certezze. E non firmate nulla se non avete con voi qualcuno che di contratti e simili ci capisca qualcosa.

Magari, se ci riuscite, fate in modo che i vostri genitori siano presenti alla firma del contratto. Oh, e per favore: sceglietevi un appartamento dove ve lo facciano, un contratto! Contro i proprietari meschini vi serve qualunque arma possibile. Meglio se transitorio, così potete scappare appena terminerà l’anno accademico.

Gli inquilini precedenti sono i vostri migliori amici

amici coinquilini caffè casa studenti universitari università fuori sede fuorisede affittacamere

Fate in modo di visitare la potenziale casa quando gli inquilini attuali sono presenti. Offritegli un caffè, magari. Sono un’ottima fonte di informazioni su… tutto!

Sapranno dirvi com’è il proprietario, a quanto ammontano ogni mese le bollette, se i vicini sono simpatici e via dicendo. E magari, proprio per questo, riusciranno a impedire la tragedia!

Controllate gli elettrodomestici

frigo frigorifero elettrodomestico casa appartamento studenti universitari università affittacamere

Magari la casa vi apparirà nuovissima, ma non dimenticate di controllare lo stato degli elettrodomestici. Fornelli, frigorifero, caldaia, ecc. Sono tutte cose che dovrete usare quotidianamente e non date per scontato che proprietari né altri inquilini ci badino.

Assicuratevi che il frigo sia abbastanza grande in proporzione al numero di persone (parlo da persona con un frigo minuscolo in una casa da quattro).

Assicuratevi che la caldaia sia nuova, per quanto possibile.

E mettete da subito in chiaro col proprietario quello che non va. Chissà che magari, per convincervi a prendere la casa, non sostituisca qualcosa.

Non intestatevi le bollette

bollette calcoli intestare casa contratto studenti universitari università affittacamere

Si ritorna al primo punto, in un certo senso.

Non credete ai proprietari che vi impongono di intestarvi le bollette. Possono tranquillamente averle intestate loro. E i cambi di contratto creano talmente tanti casini che non volete assumerveli. Quindi, se le bollette sono intestate a voi o a uno degli altri inquilini, lasciate perdere.

Fa eccezione la bolletta di internet, quella i proprietari non se la intestano mai, quindi rinunciateci.

Scegliete le vostre battaglie

appartamento casa stanza affittacamere studenti universitari università fuori sede fuorisede

Questo forse sarebbe dovuto essere il punto più importante, ma lo metterò a conclusione del post.

Scegliete le vostre battaglie. Sì, perché vivere da soli comporta dei sacrifici e non è possibile avere tutto.

In questo caso, le alternative da sacrificare sono due: il vostro tempo o i vostri soldi.

Una casa vicina all’università avrà un prezzo più elevato, ma la mattina potrete dormire cinque minuti in più. Una casa un po’ più lontana, però, magari è vicina al centro e ai negozi. O ai supermercati. Magari a tutti i vostri amici.

Certo, io posso parlarvi della mia esperienza in una cittadina dalle dimensioni piuttosto ridotte e dove è possibile muoversi con la bici. Ma io sceglierei ancora e ancora una casa vicina ai supermercati e al centro, piuttosto che all’università. Perché non è detto che dobbiate svegliarvi tutti i giorni all’alba.


Fine della guida, cari amici.
Spero che questi piccoli consigli e accortezze vi aiutino a trovare la casa che fa per voi, soprattutto senza intoppi.

Perché ricordatevelo: non sempre i proprietari vogliono il vostro bene, ma i vostri soldi sicuramente sì. Quindi almeno dateglieli per un buon motivo.

Se avete qualche domanda, non esitate a scriverla nei commenti. O, se vi vergognate, andate pure alla pagina contatti e scrivetemi in privato. Non mordo! E non dimenticate di seguirmi su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità.

Ci leggiamo al prossimo post!

Lascia un commento